Home » Trattamenti » Massaggio Meditativo Tantrico

Massaggio Meditativo Tantrico

Massaggio Meditativo Tantrico - YANTRA Palermo

Durata: 2 ore circa 

Shakti massagge, dedicato alle donne!

 

 

 

 

 

 

 

Il Tantra è una tecnica per dirigere le proprie energie e per espandere la coscienza raggiungendo la completa armonia fisica, spirituale, mentale e sessuale.

IL MASSAGGIO TANTRA massaggio rituale della tradizione è un massaggio d'amore e spiritualità e deriva dalla tradizione tantrica, arricchita dalla sensibilità e sensualità meditativa e da alcuni rituali sacri per percepire la divinità che è dentro ognuno di noi. 

Attraverso il massaggio si può espandere la consapevolezza solo se la persona che riceve è pronta ad aprirsi e a lavorare su se stessa, affrontando i propri blocchi e le proprie paure. Ecco perché proponiamo nei trattamenti degli esercizi preparatori al massaggio e alcuni semplici rituali tantrici.

Il massaggio rituale è un'esperienza che può riattivare funzioni fisiche e mentali inibite, oppure potenziare quelle attive. 

I trattamenti tantrici donano più consapevolezza di se stessi e rimettono in armonia il sistema corpo-mente-spirito, liberando anche da ansia, stress e fatica.  

Il massaggio rituale è solo una piccola parte delle tecniche tantriche. È una "porta" che si apre su una nuova dimensione e percezione della sessualità, spesso sconosciuta ai non tantrici e al mondo occidentale. 

La persona che riceve il massaggio avrà un ruolo passivo per poter beneficiare dell'energia che proverà durante la seduta, concentrandosi sulla respirazione e l'espansione.

Il massaggio viene eseguito da Tiziana Marsala allieva diretta di Shri Paran Eswaram.

 

Info e prenotazioni: tel. 3283715735 (non rispondiamo a numeri privati) o mail a tiziana@yantrapalermo.it

p.s.le telefonate dal lunedì al venerdì dalle ore 10.00 alle ore 19.30 e il sabato dalle 10.00 alle 13.30! Continua a leggere......

 

Significato di Tantra yoga

La parola sanscrita Tantra è traducibile con il termine “ordito” o “trama” ed è composta dalla radice Tan = estendere, moltiplicare, e il suffisso Tra = strumento. Il significato del termine Tantra Yoga è dunque quello di strumenti (pratiche, rituali) per estendere la coscienza umana.

L’immagine evocata è quella del tessuto, prodotto con il telaio attraverso l’intreccio di trama e ordito, metafora dell’unione della coscienza individuale con quella universale, e del maschile con il femminile (Shiva e Shakty)

 

Origini e filosofia del Tantra Yoga

Sotto il vessillo del Tantra yoga rientrano le forme di yoga più conosciute in occidente: il Kundalini yoga, l’Hatha yoga, il Raja yoga, il Laya yoga e il Mantra yoga. In tutte queste scuole di yoga tantrico la precedenza viene data a pratiche e rituali di tipo soprattutto fisico.

La filosofia tantrica ha radici sia nel buddismo che nell’induismo arcaici. Al centro del pensiero tantrico vi è l’universo manifesto, considerato come espressione fisica e sensoriale dell’immanifesto: da qui l’idea che, attraverso l’immersione nel primo, si possa giungere a realizzare la piena unità con il secondo. Per giungere a questo è necessario seguire una disciplina molto rigida che, però, varia a seconda del livello di coscienza del praticante. Tutti i livelli hanno tuttavia in comune il lavoro sull’armonizzazione dell’energia maschile e femminile, Shiva e Shakty – che ricordano lo Ying e lo Yang taoisti –.  Il fine di questo lavoro è risvegliare e canalizzare in modo appropriato l’energia Kundalini, depositaria del segreto dell’illuminazione. 

 

La pratica

Nel cammino tantrico vengono ben distinte le vie cosiddette “della mano destra” e “della mano sinistra”: a quest’ultima appartengono le note pratiche che prevedono l’unione intima tra uomo e donna come parte integrante del percorso spirituale. Nelle scuole della mano destra i precetti che spingono all’unione del principio maschile e femminile sono interpretati come una metafora dell’unione a livello energetico, mentre nelle vie della mano sinistra sono interpretati letteralmente. Da qui ha origine il maithuna – il rituale segreto dell’amore – che non è tuttavia una pratica centrale, malgrado il Tantra sia oggi comunemente associato a questo. Al contrario il maithuna è ritenuto uno dei più alti e ultimi stadi che lo yogi deve affrontare perché solo i veri yogi – gli eroi, in gergo tantrico – possono permettersi di praticarlo come tecnica di meditazione. 

Asana, mantra, pranayama, meditazione e retto agire, sono le componenti veramente fondamentali del Tantra Yoga, e sono questi gli elementi che vengono miscelati nelle diverse scuole. Ogni scuola si diversifica dalle altre perché sposta l’accento su l’uno o sull’altro elemento. Fondamentale comunque, perché una via o un insegnamento possano definirsi tantrici, è l’approccio devozionale che enfatizza, nelle cose come nelle persone, la parte spirituale: da qui, ad esempio, l’adorazione del Dio e della Dea – Shiva e Shakti - come forze impersonali.

 

I benefici del Tantra yoga

In campo fisico i benefici del Tantra yoga sono quelli specifici di ogni altra forma di yoga, e variano a seconda di quali elementi la scuola predilige.

Se si tratta di scuole che privilegiano l’aspetto fisico (Hatha, Iyengar etc.) i benefici maggiori si avranno a carico della colonna vertebrale, dell’apparato muscolo-scheletrico, dell’allungamento dei tendini e della scioltezza delle articolazioni.

Se si tratta di scuole che privilegiano l’aspetto meditativo-energetico (Kundalini) i benefici coinvolgeranno la dimensione psicologica con netto miglioramento dell’umore, diminuzione dello stress, contenimento di stati depressivi.

Volgendo lo sguardo alla dimensione intima della pratica, senza dubbio l’approccio tantrico contribuisce ad alleviare le tensioni di coppia, portando benefici in caso di problemi nel rapporto intimo, quando questi hanno radici psicologiche. Il tutto grazie all’approccio rilassato e non competitivo al rapporto intimo dove decade ogni tensione da “ansia da prestazione”.  

 

Abhinavagupta

Personaggio storico. Nato e vissuto nel Kashmir a cavallo dell’anno 1000 d.C. questo maestro dalla personalità eclettica ancora esercita una grande influenza sul pensiero filosofico indiano. Il suo testo Tantraloka (Luce dei Tantra) è un trattato completo su tutti gli aspetti della via tantrica.

 

 Shri Param Eswaran

Maestro contemporaneo. Iniziato alle pratiche dello yoga tantrico dal Maestro Swami Sivananda, nel corso della sua vita Shri Eswaran ha privilegiato l’aspetto devozionale di questa filosofia. I suoi insegnamenti vertono su pratiche di sound healing (mantra), meditazione, massaggio tantrico e sull’adorazione del femminile sacro, quello che lui chiama “la Dea vivente”.

YANTRA Palermo

Letture consigliate

Letture consigliate - YANTRA Palermo

Visitate la nuova sezione del sito, troverete un'interessante selezione di testi su Yoga, Tantra, Ayurveda, discipline del benessere e spiritualità. Potete scegliere di ordinare on-line e ricevere i libri a casa, oppure inviarci un ordine via mail e ritirarli in associazione.

Letture consigliate - YANTRA Palermo

Yantra è affiliata al Centro Nazionale Sportivo Libertas (CONI)

Shri Param Eswaran

Mahavidya School India

Sala yoga

Sala yoga - YANTRA Palermo

Lo spazio dell’Associazione Yantra è a disposizione per stage, training, seminari, corsi, conferenze di insegnanti e gruppi che svolgono attività affini.