Home » Eventi 2019/2020 » La Respirazione Consapevole

La Respirazione Consapevole

La Respirazione Consapevole - YANTRA Palermo

Corso intensivo a cura di Maytilli Devi

venerdì 25 e sabato 26 ottobre 2019

prenotazione obbligatoria entro il 20 ottobre!

L'insegnamento proposto in questo corso prende in considerazione le basi anatomiche e neurologiche della funzione respiratoria e allo stesso tempo si nutre della millenaria saggezza orientale contenuta nel Tao, il Tantra e lo Yoga. Tali discipline osservarono i misteri dell'energia vitale Chi o Prana e la sua relazione inestricabile con la respirazione che la lega all'organismo. L'insegnamento invita a sperimentare il potenziale di trasformazione ottenuto grazie al risveglio della respirazione profonda.

Si tratta di una sintesi che integra le tecniche e i principi teorico-pratici in un metodo d'insegnamento compatibile con le esigenze di un ampio spettro di discipline spirituali e artistiche come yoga, meditazione, arti marziali musica, canto, teatro, danza. Gli strumenti utilizzati includono tecniche di visualizzazione, rilassamento profondo, auto osservazione e auto-correzione, attraverso il movimento, il tatto, l'ascolto dei ritmi interni dell'organismo ed anche l'uso della voce. Tali strumenti inducono al potenziamento della senso-propriocezione e della capacità di focalizzarsi nell'ascolto attento e senza pregiudizi del proprio mondo interiore.

La strategia proposta nel metodo “Respirazione Consapevole” si basa su esercizi e movimenti semplici che risvegliano la coscienza di gruppi muscolari e spazi relativi al gesto spontaneo che non sapremmo altrimenti riconoscere e pertanto utilizzare. Si comincia imparando a riconoscere per poter poi imparare a gestire, con sensibilità e attenzione, le risorse più intelligenti di cui l'organismo dispone; in questo modo, tra l'altro, la maggiore beneficiaria di questo allenamento è proprio la coscienza, che da un lato si assorbe in un'attenzione piena e affascinata delle potenzialità che sono a sua disposizione e dall'altro impara, seguendo le dinamiche corporali, a sviluppare una percezione delle strategie multidimensionali proprie dell'organismo, che utilizza tutte le sue possibilità spaziali simultaneamente. A partire da questa captazione, riusciamo quindi a modificare l'immagine senso-propriocettiva, cioè il corpo che sentiamo, e ciò permette quindi di modificare progressivamente il corpo che abbiamo.

 

ALCUNE CONSIDERAZIONI PRELIMINARI

 

Respirazione naturale – respirazione cosciente

La respirazione naturale è controllata da un meccanismo automatico del sistema nervoso che ci permette di respirare in maniera incosciente ma a un livello minimo del potenziale reale, più o meno un 10% della nostra capacità polmonare. Essendo il gesto respiratorio automatico così ridotto, quando abbiamo bisogno di respirare volontariamente per aumentare questo potenziale, gli unici comandi a cui riusciamo a ricorrere sono basati su strategie incoscienti del sistema d'emergenza (fight or flight response) per cui, anche se la nostra intenzione fosse quella di rilassarci, finiremmo per rafforzare tensioni muscolari e stati emozionali analoghi a situazioni di stress. Ciò avviene sia nella vita quotidiana che in ambiti come il canto, la recitazione, o la corsa, e addirittura nelle relazioni interpersonali. Incluso nello Yoga, in generale si confonde il Pranayama con la regolazione dei ritmi della respirazione ma basandosi comunque sulle proprie tensioni croniche e non disattivandole. In questo modo, neanche lo Yoga ci permetterebbe di modificare le cause profonde delle nostre tensioni o malattie.

Uno degli obiettivi principali della respirazione consapevole è quello di modificare la qualità della respirazione spontanea affinché si mantenga in maniera costante in un livello di maggior qualità, quantità e distribuzione, evitando generare tensioni inutili e controproducenti in qualsiasi condizione possibile, incluso le più esigenti, come cantare, parlare in pubblico, correre o affrontare situazioni stressanti.

Tra l'altro, attivando una maggiore capacità respiratoria di fondo si potranno favorire cambi a livello metabolico e ossigenazione profonda a livello cellulare, che sappiamo essere condizioni essenziali dello stato ottimale di salute dell'organismo.

 

 

Respirazione e emozioni

Un altro obiettivo è comprendere come, generare un cambiamento nella respirazione permette di migliorare il nostro mondo emozionale. Si manifesta una calma naturale, un silenzio interiore che nasce da un centro che non sapevamo di avere ed al quale possiamo ricorrere tutte le volte che ne abbiamo bisogno. È facile osservare come ogni emozione sia accompagnata da uno schema muscolare e respiratorio specifico: basti pensare nell'azione della paura che paralizza, l'allegria che espande il petto, l'ansia che alza le clavicole e crea tensioni al collo... ma l'aspetto più pericoloso è osservare come, in ogni individuo, un determinato schema emozionale di fondo abbia preso il controllo della propria autoimmagine, condizionando sia ciò che pensa e sente, sia i suoi atteggiamenti posturali e respiratori. Qualsiasi azione respiratoria cosciente e incosciente partirà dall'energia di questa emozione, perpetuandola. Quando permaniamo nella respirazione naturale calma e profonda, abbiamo l'opportunità di riconoscere le tensioni occulte e le emozioni che le alimentano. Questo riconoscimento e la possibilità di scegliere altre strategie respiratorie che l'organismo ci suggerisce in stato di relax, ci vanno liberando dall'emozione di fondo. La propriocezione è il cammino più diretto verso la liberazione, non solo della respirazione profonda, ma anche del nostro mondo interiore, e ci permetterà di sperimentare una liberazione psichica definitiva da schemi obsoleti.

 

 

Respirazione e spiritualità

Dato che la respirazione è il canale diretto della Vita nella nostra esistenza, i ritmi della respirazione stanno al centro della nostra esistenza fisica, emozionale e spirituale. Attraverso l'esperienza sensoriale di questi ritmi potremo svegliare la nostra sensibilità e coscienza interiore, riconoscendo il potere creativo della stessa Natura che si manifesta nel nostro organismo e il nostro potere personale di ripristinare livelli ottimi di salute e benessere.

L'obbiettivo più rivoluzionario di questo processo, quindi, è quello di attivare la capacità di riconoscere, attraverso la respirazione, la presenza nutritiva e amorevole della Vita, attributo universale manifestandosi nella propria realtà soggettiva come Respiro. Possiamo imparare a percepire l'esistenza in maniera tangibile, come campo energetico che ci sostiene e ci protegge finché esisterà nell'organismo l'anelito di respirare. Questa esperienza LA RESPIRAZIONE CONSAPEVOLE non è intellettuale ma cellulare ed è indimenticabile, poiché genera una sensazione di protezione che nessunaltra condizione esterna potrà toglierci ed alla quale potremo ricorrere ogni volta che ne avremo bisogno.

Riconoscere e alimentare questo vincolo con la Vita attraverso ognuna delle nostre respirazioni è alla base di qualsiasi processo di trasformazione e ci introduce a un senso più autentico e profondo della nostra presenza come entità soggettive. Avremo l'opportunità di riconoscere la grazia e l'intelligenza del Cosmo del quale siamo parte, captando il potere che implica stare centrati in ciò che E'.

 

Orari:

  • Venerdì 25 dalle 20:30 alle 22:30
  • Sabato 26 dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 19:00

 

PROGRAMMA

• Aspetti anatomici e neurologici della respirazione

• Riconoscimento degli spazi respiratori e loro interrelazione

• Riconoscimento dei gruppi muscolari coinvolti nell’azione respiratoria

• Respirazione, emozioni, stress

• Tecniche di rilassamento ed elongazione per liberare la respirazione

• Tornare alla fonte: respirazione prenatale

• Le dimensioni sottili della respirazione: il prana o essenza respiratoria

 

Benefici

• Potenziamento degli schemi spontanei di respirazione

• Migliore atteggiamento posturale

• Migliore gestione dello stress

• Libera memorie di dolore e tensione profonda

• Considerevole aumento di endorfine, ormoni del benessere

• Propizia stati meditativi e di trasformazione spirituale

 

info e prenotazioni: info@yantrapalermo.it  o cell. 328 861 65 32

 

CHI SONO

Sono nata in Italia, dove ho iniziato la pratica dello Yoga con Yogiraj Aruna Nath Giri, approfondendo anni dopo lo studio in India con Yogashiromani Swami Gitananda Giri, tra il 1984 e il 2001; dallo Swami ho ricevuto il nome Maytilli Devi, che uso da allora in onore al lignaggio spirituale al quale appartengo. Dal 1989 sono membro del Vishwa Yoga Samaj ed ho il titolo di Yogacharini, riconosciuta a livello internazionale dallICYER. http://www.icyer.com/Teachers.php?country=Argentina

Faccio parte di un gruppo di “Elder Paramparai” dellICYER a livello mondiale. Nellambito dello Yoga mi dedico specialmente al Pranayama – coscienza dellenergia respiratoria – e al sistema dei Chakra. Risiedo in Argentina dal 1994, dove ho fondato l'Associazione Sophia nella città di Mendoza. Tra le varie competenze, conduco corsi di formazione per docenti di Yoga secondo il metodo Ashtanga Yoga della Cultura Rishi , e di un metodo proprio definito “Lo Spazio della Voce”. Sono inoltre cantante, autrice e interprete. Nel 2014 ho registrato il mio primo cd “Muchos cielos, una tierra” e nel 2018 il secondo cd “Cantos del Alma”. Essendo il canto una passione ineludibile, sono riuscita nel tempo a far convergere le due correnti maggiori della mia vita – spiritualità e arte - in una dimensione sempre più integrata e organica. Il metodo “Respirazione Consapevole” ne è unespressione.

 

 

YANTRA Palermo

Affiliazione 2017/2018

Affiliazione 2017/2018 - YANTRA Palermo

Yantra è affiliata all'ARCI PALERMO

Shri Param Eswaran

Mahavidya School India

Sala yoga

Sala yoga - YANTRA Palermo

Lo spazio dell’Associazione Yantra è a disposizione per stage, training, seminari, corsi, conferenze di insegnanti e gruppi che svolgono attività affini.