Home » Eventi 2015/2016 » Corso di Danza Egiziana

Corso di Danza Egiziana

Corso di Danza Egiziana - YANTRA Palermo

"Esplorazione dei taksim, improvvisazione musicale e danzata"

ciclo di workshop tematici

condotti da Evelina Lo Pilato

sabato 30 maggio 2015 dalle ore 16.00 alle 19.00

prenotazione obbligatoria!

Primo incontro sul ciclo di workshop alla scoperta della danza egiziana con un approccio che guarda sia alla tradizione che all'innovazione contemporanea. Durante questo primo incontro ci focalizzeremo sul passaggio di peso, il radicamento e la camminata, elemento base della danza, pretesto di esplorazione elegante dello spazio esterno e di quello interiore alla scoperta delle connessioni muscolari profonde. Impareremo il pendolo e almeno due tipi diversi di giri. Dopo la parte tecnica seguirà un momento di improvvisazione e ricerca sulle tematiche affrontate e in seguito inizieremo una coreografia baladi su musica di Farouk Salam. Vi aspetto numerose e piene di entusiasmo! A presto!!!!

La danza egiziana ha origine antichissime, addirittura
 preislamiche. Si trovano testimonianze già in epoca faraonica, prova ne sono i
geroglifici raffiguranti danzatrici che spesso si accompagnano con strumenti
musicali. Nell’antico Egitto la danza aveva una valenza sacra e risultava essere espressione libera di corpi 
in vesti trasparenti  che donavano la
 propria arte agli dei.

La danza egiziana
 nel tempo ha subito numerosissime influenze, lo stesso nome “raqs sharqi” 
(danza dell’est) rivela le influenze mediorientali acquisite nel periodo 
ottomano. 

Nel corso delle varie epoche, contaminazioni ed evoluzioni sono state e sono
tuttora inevitabili, la comunicazione con altre tradizioni e linguaggi
 coreutici ha dato vita e numerosissimi stili tra i quali spicca sicuramente
 quello “firmato” Mahmoud Reda, danzatore e coreografo egiziano di formazione 
classica che ha pertanto arricchito la danza egiziana di numerosi elementi 
tipici del balletto e ha dato vita a uno stile folklorico contaminato dal
folklore dell’Europa dell’est. Egli ha il merito di aver fatto assurgere questa
danza a dignità di danza performativa da teatro.

Arriviamo ai giorni nostri a un’evoluzione in senso
 contemporaneo della danza egiziana. A questo proposito, importantissimo è il
 nome di Suraya Hilal, danzatrice, coreografa e insegnante egiziana che ha dato
vita ad uno stile innovativo e raffinato che tende a semplificare e pulire gli
a spetti più ridondanti e cabarettistici della raqs sharqi generando così lo
 stile che da lei prende il nome di Hilal e che insieme al marito Alessandro Bascioni
 porta in giro per l’Europa e non solo, avendo il merito di ripristinare la
 semplicità, giocosità e sacralità della tradizione per riprodurla in un
 linguaggio essenziale e autentico più contemporaneo includendo anche molti 
elementi sufi.

 

Programma:

  • "Radicamento e camminata ". L'attenzione sarà posta sull'appoggio dei piedi, lo scarico e lo shift del peso, la camminata consapevole che diventa danza nello spazio. Verranno forniti i primi elementi base della danza egiziana.
  • "Oscillazioni". Esploreremo pendolo e spirali e il piacere di un movimento fluttuante e morbido.



  • "Yin e  Yang, dalla femminilità alla marzialità". Dagli archetipi che riguardano la donna agli elementi più maschili del Tahtib, la danza lotta maschile dell'alto Egitto.



  • Dallo stile sha'abi (popolare) al baladi (urbano). Esplorazione del taksim (improvvisazione strumentale danzata).




  • "La danza classica di corte". Espressione più raffinata e astratta.
  • "Trance Dance", conosceremo lo zar, i rituali femminili di trance sull'ipnotico ritmo ayoup.

 

I workshop sono aperti sia a danzatrici che a persone che non hanno mai danzato e avranno la durata di tre ore ciascuno.

info e prenotazioni: info@yantrapalermo.it o contattate Evelina al 3488093355.

 

Evelina Lo Pilato, laureata in Lingue presso l’Università di Palermo è danzatrice e istruttrice di ginnastica posturale. Da adolescente inizia una ricerca sulle danze folkloriche della Sicilia e del resto del mondo. Inizia un percorso di danza contemporanea durante il periodo universitario, presso il centro coreografico L'Espace di Palermo; qui esplora le possibilità del movimento nel pieno rispetto dell'anatomia spaziando dalla danza contemporanea alla classica e al qi qong con una qualità ispirata ai principi di Isadora Duncan. Durante questa esperienza ha accesso a un breve periodo di formazione presso il CND di Parigi. Durante un soggiorno in Polonia studia danza contemporanea con Iwona Olszowska e si approccia alla danza orientale. Al  suo ritorno a Palermo inizia a frequentare l'accademia di danza orientale dell'insegnante e coreografa algerina Sabah Benziadi. Desiderosa di integrare le conoscenze della danza contemporanea con quella orientale si trasferisce a Bologna per studiare presso la scuola di Danza Egiziana e Mediorientale di Maria Martinez, riconosciuta dal CID Unesco. Nel 2013 consegue il master per Insegnante in Danza Egiziana e Mediorientale e approfondisce le sue conoscenze tramite workshops con Nesma, danzatrice della Reda Troupe, Marie Al Fajr e Claudia Heinle della Tanz Raum, ma rimane aperta alla ricerca etnica frequentando stage e seminari di Pizzica, danza Afro contemporanea, danze del Mali e delle Mauritus e anche discipline più contaminate come il Bollywood (con Sara Pappalardo). 

Dal 2008 si esibisce come danzatrice in occasione di matrimoni, occasioni speciali, serate di gala(Sheraton airport dicembre 2012), rassegne di danza, quali Nomad fest e festival di danze dal mondo (Bologna 2012), sfilate di moda, concorsi di bellezza ed eventi culturali. 

A febbraio 2013 frequenta un workshop con Brigel Gjoka della Forsythe dance company presso Leggere strutture a Bologna. Nel luglio dello stesso anno studia durante un residenziale danza espressiva araba con Gaia Scuderi e Roberta Bongini approfodendo la tecnica del velo, ventaglio e bastone e la ricerca della gestualità. Il 3 novenbre approfondisce lo stile baladi con Chiara Sacomanno con particolare attenzione allo studio del "mawael" e del "taksim". A ottobre 2013 inizia a studiare tribal fusion e ATS con barbara Lamia. A dicembre dello stesso anno conosce Helia Bandeh con la quale inizia a studiare danza classica persiana.

Le occasioni di tornare alla danza contemporanea non mancano e partecipa al progetto artistico che prevede il workshop con Damiano Ottavio Bigi, danzatore del Wuppertal di Pina Bausch e la creazione di un duo che farà parte del film "Borobudur" del regista francese Arnold Pasquier. A marzo studia Axis Syllabus con Kira Kirsch, disciplina già affrontata con Lucia Palladino (Bologna). Partecipa a workshop di approfondimento con Suraya Hilale Alessandro Bascioni, Aida de La Fuente(stile andalusì), Wendy Buonaventure(UK). Collabora con musicisti e gruppi musicali come Arturo Fornasari (BO), Soleada(AG), Siqiliah Ensemble(PA).

 

info e prenotazioni: info@yantrapalermo.it - cell.3288616532

 

YANTRA Palermo

Letture consigliate

Letture consigliate - YANTRA Palermo

Visitate la nuova sezione del sito, troverete un'interessante selezione di testi su Yoga, Tantra, Ayurveda, discipline del benessere e spiritualità. Potete scegliere di ordinare on-line e ricevere i libri a casa, oppure inviarci un ordine via mail e ritirarli in associazione.

Letture consigliate - YANTRA Palermo

Yantra è affiliata al Centro Nazionale Sportivo Libertas (CONI)

Shri Param Eswaran

Mahavidya School India

Sala yoga

Sala yoga - YANTRA Palermo

Lo spazio dell’Associazione Yantra è a disposizione per stage, training, seminari, corsi, conferenze di insegnanti e gruppi che svolgono attività affini.